11 dicembre 2012

Cinquanta sfumature, bonus per i dipendenti

Anno positivo per la Random House

Cinquanta sfumature di grigio

Nella consueta cena natalizia, Markus Dohle, CEO della casa editrice americana Random House, ha annunciato un regalo di Natale per tutti i suoi dipendenti.

Forti del successo mondiale della trilogia di “Cinquanta sfumature di grigio” della scrittrice inglese E.L. James, i vertici della Random House hanno deciso di omaggiare con un bonus di 5000 dollari tutti i lavoratori dell’impresa, dai top editor ai magazzinieri, che fanno parte del team da almeno un anno.

Tutto ciò grazie ai tre romanzi di E.L. James, che sono stati venduti in 37 Paesi diversi per un totale di oltre 60 milioni di copie. Basti pensare che la Universal Pictures ha acquisito i diritti cinematografici della trilogia per una cifra vicino ai 5 milioni di dollari e che E.L. James guadagna circa 1 milione di dollari a settimana dalle vendite dei suoi libri su Kindle.

Quest’anno è stato particolarmente positivo per la Random House, con il lancio sul mercato di grandi best seller tra cui “Gone Girl” di Gillian Flynn, “Wild” di Cheryl Strayed e “The Racketeer” di John Grisham, nonostante la forte concorrenza degli editori online.

All’inizio di quest’anno, infatti, la casa editrice si è fusa con altre gigante del settore, l’inglese Penguin, dando vita al nuovo leader mondiale nel settore dei libri, anche per contrastare il successo di Amazon e del suo Kindle, che in realtà ha beneficiato immensamente del successo di Cinquanta sfumature di grigio su ebook.

La scrittrice inglese E.L. James

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.