Luxgallery > People & Brand > Storie di Successo > Charles Perrault, il doodle

Charles Perrault, il doodle

Google celebra il 338esimo anniversario della sua nascita

doodle-perrault

Google omaggia con il doodle di oggi lo scrittore francese Charles Perrault famoso per aver realizzato racconti di successo come “Cenerentola”, “Il gatto con gli stivali” e “La bella addormentata”, tornata in auge nel 2014 grazie all’uscita di Maleficent, il film di Robert Stromberg che ripercorre la storia della principessa Aurora dalla prospettiva della fata malvagia, Malefica appunto.

Non è la prima volta che un doodle celebra il mondo della favole: il 20 dicembre 2012 il famoso motore di ricerca ha festeggiato i 200 anni di fiabe dei fratelli Grimm restituendo per immagini la storia di “Cappuccetto Rosso”.

Perrault nasce 338 anni fa a Tours, in Francia, da una famiglia dell’alta borghesia francese, e dopo aver intrapreso un corso di studi in filosofia si laurea in Giurisprudenza, diventando avvocato.

Messa da parte la carriera oratoria, Perrault si dedica anima e corpo all’attività letteraria, in particolare alla scrittura di  fiabe in versi e in prosa raccolte nel 1697 sotto il titolo “Histoires ou contes du temps passé, avec des moralitez”, ma più note col titolo di “Contes de ma mère l’Oye”. Esempio di stile conciso e classico, il loro fascino consiste nella naturalezza con cui il lettrato racconta le storie più inverosimili riavvicinandosi alla semplicità delle favole mitologiche greche.

La paternità dei “Racconti di Mamma Oca” viene ufficialmente attribuita al figlio di Charles Perrault, Pierre: secondo l’intellettuale francese Marc Soriano il motivo è che Pierre Perrault era sotto processo per l’omicidio di un giovane in duello, con l’attribuzione della paternità dell’opera gli sarebbe stato permesso di ricevere la protezione della Corte Reale.

Angelina Jolie in Maleficent