15 aprile 2015

Ca’ del Bosco per il Salone del Mobile 2015

Partnership di lusso

Ca’ del Bosco per il Salone del Mobile 2015

Lux wine e design si stringono la mano all’ombra della Madonnina: Ca’ del Bosco, leader nella produzione di Franciacorta dal finissimo perlage, sarà partner ufficiale del Salone del Mobile anche per i prossimi 3 anni.

L’accordo fino al 2017 firmato con Federlegno Arredo Eventi include anche altri eventi internazionali, tra cui i Saloni WorldWide Moscow di ottobre  2015.

Si tratta di una convalida della stima reciproca, un’ulteriore occasione per rappresentare l’eccellenza vinicola italiana in un ambito internazionale vivace e creativo come quello del design: fatto di passione, stile, inventiva, genialità, innovazione senza tralasciare l’artigianalità e la tradizione, valori che da sempre contraddistinguono anche Ca’ del Bosco.

Per i Saloni 2015 Ca’ del Bosco si presenta con uno stand istituzionale realizzato su 190 metri quadri situato in Corso Italia presso la Fiera di Rho. Uno stand che richiama lo stile inconfondibile di Ca’ del Bosco e l’architettura stessa della cantina: una copertura ondulata rievoca le dolci colline di Franciacorta dove crescono i preziosi vigneti; i lupi blu (Blue Guardians, opera del gruppo di artisti Cracking Art, già esposti sul tetto della cantina ad Erbusco) sorvegliano gli ospiti in Fiera; un giardino verticale ricorda il verde dei vigneti.

L’esperienza di Franciacorta si completa grazie alla possibilità per gli appassionati di degustare i Franciacorta di Ca’ del Bosco, in particolare la Cuvée Annamaria Clementi e la Cuvée Prestige.

Stand Ca’ del Bosco

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.