Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Brescia, a Palazzo Martinengo “Picasso, De Chirico, Morandi”: in mostra 100 capolavori del XIX e XX secolo

Brescia, a Palazzo Martinengo “Picasso, De Chirico, Morandi”: in mostra 100 capolavori del XIX e XX secolo

Al via a Brescia l'annuale mostra di Palazzo Martinengo: da gennaio "Picasso, De Chirico, Morandi"

DIPINTO MODERNO

Al via a Brescia l’annuale mostra organizzata a Palazzo Martinengo che, quest’anno, porterà nella città lombarda ben 100 capolavori del XIX e XX secolo. Aprirà infatti i battenti a gennaio l’esposizione dal titolo “Picasso, De Chirico, Morandi”, evento che consentirà al pubblico di ammirare alcuni importantissime opere degli autori provenienti da collezioni private bresciane.

Appuntamento dal 20 gennaio sino al 10 giugno 2018 con la mostra “Picasso, De Chirico, Morandi, 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane”, allestita al Palazzo Martinengo di Brescia. Quest’ultimo, infatti, si trasformerà nel “tempio del collezionismo privato bresciano”, presentando opere provenienti dalle più prestigiose raccolte della città e della provincia, dal futurismo alla metafisica, dal “Ritorno all’ordine” fino all’Arte informale. L’esposizione prosegue l’indagine sul collezionismo privato bresciano avviata nel 2014 con la mostra che proponeva una selezione di dipinti antichi rinascimentali e barocchi, tra cui spiccavano i lavori di Moretto, Savoldo, Romanino e Ceruti; focus di questa nuova rassegna sarà invece l’arte fiorita tra il XIX e il XX secolo, prendendo avvio dai lavori dei maestri del neoclassicismo – Appiani, Basiletti, Gigola e Vantini – fino ad arrivare a quelli informali di Burri, Manzoni, Vedova e Fontana degli anni cinquanta e sessanta del ‘900.

Il percorso espositivo della mostra “Picasso, De Chirico, Morandi” si aprirà con opere di autori che hanno rappresentato la gloria della scuola pittorica bresciana dell’800, per poi lasciare spazio ai capolavori dei grandi maestri del ‘900 di caratura internazionale che hanno rappresentato le colonne portanti dei vari movimenti e delle correnti succedutesi nel corso dei decenni: Balla, Boccioni, Depero, De Chirico, Savinio, Severini, Morandi, Carrà, De Pisis, Sironi, Burri, Manzoni, Vedova e Fontana. La mostra rimarrà aperta con i seguenti orari:

  • da mercoledì a venerdì, dalle 9.00 alle 17.30;
  • sabato, domenica e festivi,  dalle 10.00 alle 20.00;
  • lunedì e martedì chiuso.

In copertina, Photo Credit: Giorgio De Chirico, Piazza d’Italia, olio su tela, 50 x 60 cm. Collezione privata – Courtesy of CLP Relazioni Pubbliche