12 giugno 2015

Branson, bonus bebè per i dipendenti Virgin

Un anno di congedo pagato

Branson e i dipendenti Virgin

Si allunga la lista di imprenditori illuminati: dopo i bonus aziendali promossi da Brunello Cucinelli e Leonardo del Vecchio, è Richard Branson a farsi protagonista di un gesto di grande generosità nei confronti del suo staff.

Il numero uno di Virgin Group, avvistato in questi giorni in Italia sul Lago di Como, ha concesso ai dipendenti diventati neo genitori un anno di congedo parentale interamente retribuito dopo la nascita o l’adozione di un bambino.

La decisione segue la nuova legge in vigore in Gran Bretagna, che consente alle neo mamme e ai neo papà di totalizzare 50 settimane di congedo parentale, di cui 37 a stipendio solo parziale.

“Come padre e ora nonno di tre splendidi nipoti, so quanto sia magico il primo anno di vita di un bambino ma so anche quanto sia duro”, afferma il magnate britannico.

Per godere dell’anno di congedo pagato, i dipendenti dovranno aver lavorato almeno 4 anni nella società per avere tutto il loro stipendio. Quelli con meno di due anni di anzianità potranno chiedere almeno il 25% del salario per 52 settimane.

Sir Branson non è nuovo a iniziative altruiste: nel 2004 ha lanciato il progetto Virgine Unite, fondazione no-profti che mira a risolvere i problemi sociali e ambientali con spirito imprenditoriale.

Branson sul Lago di Como

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.