4 gennaio 2015

Blue Responsibility, il design per la pulizia del bagno

I nuovi trend del settore

Piano doccia Kedewei

Blue Responsibility, organizzazione che riunisce alcuni tra i migliori e noti produttori tedeschi di sanitari, indaga i nuovi trend nell’ambito dell’architettura del bagno e i prodotti e accessori realizzati dalle diverse aziende per stare al passo con queste tendenze.

Vediamo nello specificio quali sono le ultime soluzioni, individuate dai membri dell’iniziativa Blue Responsibility, per la pulizia dell’ambiente della casa adibito per eccellenza alla cura e al benessere del corpo.

Oltre ai materiali antisporco e ai meccanismi di attivazione a sfioramento anche il design di rubinetteria, ceramiche e mobili può contribuire a una maggiore igiene nella stanza da bagno.

“Prodotti realizzati da un unico blocco di materiale sono più igienici in quanto la sporcizia non riesce ad insinuarsi facilmente. Nella maggior parte dei casi la pulizia viene eseguita con una rapida spolverata”, spiega Volker Röttger di Geberit. La ridotta necessità di pulizia permette inoltre di preservare l’ambiente limitando l’utilizzo di prodotti detergenti, e di ridurre la quantità di tempo da dedicare a quest’attività.

Geberit per il bagno

Alcuni WC e orinatoi sono già privi della consueta brida sulla circonferenza, nella quale possono facilmente depositarsi sporcizia e batteri. Ideal Standard propone un WC che dispone di due grandi aperture laterali per il risciacquo e di una piccola al centro dalle quali l’acqua fuoriesce sotto pressione e si distribuisce uniformemente all’interno. “Dopo avere analizzato il comportamento dei flussi d’acqua abbiamo sviluppato una speciale tecnica di risciacquo che garantisce una perfetta pulitura del vaso senza correre il rischio di spruzzi d’acqua all’esterno”, spiega Thomas Kreitel di Ideal Standard.

Grazie alle varianti free-standing le giunture possono scomparire anche dalle vasche e particolari lavorazioni del materiale contribuiscono inoltre a realizzare una superficie completamente in piano. “Le nostre vasche del segmento Capolavori si distinguono per il rivestimento smaltato e senza giunture che le fa sembrare realizzate da un blocco unico di materiale. La superficie liscia è particolarmente facile da pulire e inoltre ha un aspetto molto elegante”, spiega Marcus Möllers di Kaldewei.

Vasca Kaldewei

Per impedire a sporco e batteri di insinuarsi nella doccia è utile che tutti gli elementi tecnici siano per esempio inseriti nella parete. “Con uno scarico a parete non è necessaria una interruzione delle piastrelle nell’area doccia. Gli spigoli e i bordi soggetti a sporcizia vengono così ridotti”, spiega Veit Szpak di Mepa. Un ulteriore vantaggio in ambito di igiene è rappresentato da un profilo per l’attacco alla parete in materiali igienici come l’acciaio inox. Nell’area doccia le giunture sono ridotte al minimo con l’utilizzo di docce in ceramica e piatti doccia a filo pavimento e smaltati. “In particolare nel settore dell’allestimento di ambienti pubblici vengono inseriti sempre più spesso piatti doccia smaltati per mantenere al minimo la quantità di giunture e permettere una pulitura semplice e rapida”, aggiunge Marcus Möllers.

Giunture, bordi e spigoli possono essere eliminati non solo per singoli elementi ma anche in interi locali, spiega Volker Röttger: “In un bagno con pareti intonacate molti elementi di funzionamento scompaiono nella parete. Ad esempio lo scarico della doccia, il sistema di risciacquo e addirittura gli armadi se nella parte pre-murale. Il bagno oltre a essere considerato ordinato e impeccabile viene anche pulito in modo rapido e accurato”.

Doccia Mepa

Un concetto che si estende a tutta la stanza da bagno viene sviluppato anche da Burgmad: con il suo programma di sistemi modulari, la tecnica sanitaria e i mobili per la stanza da bagno, l’azienda lancia un ponte tra bagno e soggiorno. “Il principio è tanto semplice quanto efficace - sostiene Sabine Meissner di Burgbad.I mobili vengono realizzati su strutture in acciaio e servono ad esempio come base o parete posteriore. Come modulo completo le unità possono addirittura essere collocate liberamente nello spazio”. Così ad esempio nasce un’isola lavabo che si integra senza giunture al centro della stanza e al contempo serve da elemento di design. Per realizzare il concetto Burgbad, in collaborazione con l’azienda che si occupa di tecnica dei sanitari, ha perfezionato i sistemi sotto intonaco esistenti le cui strutture di base possono essere utilizzate per i moduli della stanza. Così gli elementi di mobilia si integrano nella parte pre-murale. “La stanza da bagno sembra realizzata con un blocco unico di materiale, ma non fatta in serie”, spiega Sabine Meissner.

I nuovi concetti di stanza da bagno e il continuo perfezionamento dei prodotti sanitari contribuiscono alla realizzazione di un bagno sempre più sostenibile ma anche più facile da pulire. “Con un intelligente design di prodotto l’utilizzo dei detersivi può essere notevolmente ridotto: questo protegge l’ambiente e in più lascia alle persone più tempo per dedicarsi ai piaceri della vita”, conclude Wolfgang Burchard di Blue Responsibility.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.