23 ottobre 2013

Battesimo Royal Baby, ecco i padrini

Zara Phillips l’unica reale

Zara Phillips, madrina del royal baby

Mancano pochissimi minuti al battesimo del futuro Re d’Inghilterra, in programma alle 15.00 nella Royal Chapel di St James Palace.

Abbiamo svelato tutte le novità della cerimonia intima e privata voluta da Kate Middleton e il Principe William per il loro piccolo George.

L’unico dettaglio che non era stato ancora svelato, erano i padrini del Principino.

Poco fa Kensington Palace ha annunciato i sette nomi tanto attesi, e anche in questo caso si tratta di una rottura con la tradizione: i Duchi hanno scelto per battezzare l’erede al trono, amici ed ex compagni di università della coppia e non membri della famiglia reale.

Unica eccezione Zara Phillips, figlia della Principessa Anna, che non presenzierà all’evento, e cugina del neo papà.

Tra i prescelti, il finanziere William van Cutsem, vecchio amico di famiglia di William e di suo padre Carlo: il Duca di Cambridge è stato il suo testimone di matrimonio ed è a sua volta padrino di sua figlia Rose.

E poi, Emilia d’Erlanger, interior designer che Kate ha incontrato al Marlborough College, e che l’ha aiutata ad arredare l’appartamento della coppia reale a Kensington Palace.

Gli altri padrini del royal baby sono Oliver Baker, amico ed ex-coinquilino del Duca e la Duchessa di Cambridge alla St Andrews University, il segretario privato di William e Harry, Jamie Lowther – Pinkerton, il cui figlio William di dieci anni è stato un un paggetto al matrimonio reale.

Infine, Hugh Grosvenor, figlio dei Duchi di Westminster e Julia Samuel, una vecchia amica della principessa Diana.

William van Cutsem, vecchio amico di famiglia di William

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.