Luxgallery > Tempo Libero > Eventi > Aste Bolaffi 2017: il 7 e l’8 giugno va in scena la numismatica da record

Aste Bolaffi 2017: il 7 e l’8 giugno va in scena la numismatica da record

Aste Bolaffi 2017: il 7 e l'8 giugno va in scena la numismatica da record

aste bolaffi 2017

Sarà un’asta da record quella presentata da Aste Bolaffi il 7 e l’8 giugno 2017. Il prossimo appuntamento con la Numismatica – che andrà in scena a Torino – prevede infatti la vendita di oltre 2.200 lotti suddivisi tra 450 di ordini e decorazioni e più di 1.800 di numismatica classica per una base d’asta record per il dipartimento, pari a 2,2 milioni complessivi.

E’ una Numismatica da record quella che andrà in scena a Torino il 7 e l’8 giugno. Dopo l’esposizione a partire dal 5 giugno, infatti, Aste Bolaffi metterà in vendita oltre 2.200 oggetti, dal raro 50 lire 1864 di Vittorio Emanuele II al collare d’oro del “Gentiluomo di Sua Santità” passando per le decorazioni dell’Urss: l’Ordine di Lenin e della Bandiera rossa.

Come si legge in un comunicato ufficiale, “Fra i top lot dell’asta si segnalano poi la Quadrupla 1690 di Alessandro VIII (da 7.500 euro), il multiplo da 12 Zecchini di Paolo Renier (da 15mila euro), l’Osella di Murano di Ludovico Manin (da 15mila euro), il 100 Lire 1937 di Vittorio Emanuele III (da 20mila euro). Non mancano interessanti esemplari di altri periodi, dall’antichità all’età moderna, e medaglie e monete internazionali, come la medaglia da 10 Ducati di Amburgo del 1653 (da 15mila euro) e il 10 Ducati 1621 coniato a Praga (da 8mila euro). Si segnalano, infine, un interessante insieme di “prove e progetti” a cavallo tra Ottocento e Novecento, e un’imponente collezione di medaglie in oro del Vaticano, annuali e straordinarie, che copre il periodo 1929-2013”.