Luxgallery > Gusto > LuxFood > Asta tartufo bianco Alba 2016: appuntamento al Castello di Grinzane Cavour

Asta tartufo bianco Alba 2016: appuntamento al Castello di Grinzane Cavour

C'è attesa per l'asta del tartufo bianco di Alba che, arrivato oramai alla sua XVII edizione, si svolgerà quest'anno in contemporanea con quella di Hong Kong: ecco tutti i dettagli dell'evento

Asta-tartufo-bianco-Alba

Manca poco alla tradizione e attesa asta del tartufo bianco di Alba che, giunta alla sua XVII edizione, si terrà nell’incantevole e suggestiva location del Castello di Grinzane Cavour: eccezionalmente, per la prima volta in assoluto. durante l’evento si terrà un collegamento satellitare con la prestigiosa Union League di Philadelphia.

Nei lussuosi e antichi spazi dell’elegante dimora appartenuta al Conte Camillo Benso di Cavour, sarà ancora una volta protagonista il Tuber magnatum, più comunemente conosciuto come tartufo bianco nonché simbolo della città di Alba: come tradizione, gli appassionati del raffinato sapore del tartufo si “sfideranno” in un’asta di beneficenza per contendersi alcuni dei lotti più pregiati di tartufo bianco. Durante l’asta, che si terrà il 13 Novembre in contemporanea con quella di Hong Kong, verranno battuti due lotti di straordinaria pezzatura e qualità ma anche molti lotti abbinati ad alcuni tra i vini più nobili della zona.

“L’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba si conferma evento eccezionalmente longevo e interessante, cruciale per la promozione del territorio, diventato nel tempo oggetto di numerosi tentativi di imitazione. Dopo sedici edizioni dal successo clamoroso, con riscontri su tutti i principali media nazionali e internazionali, non ci stanchiamo di proporre il messaggio dell’eccellenza che contraddistingue Alba, le Langhe e il Roero, i cui tartufi e vini raggiungono mercati lontani, trasmettendo il dinamismo produttivo e commerciale di queste terre. Siamo fiduciosi per un nuovo, straordinario appuntamento, questa volta in diretta con gli Stati Uniti d’America, che avrà ancora una volta quale sede principale il Castello di Grinzane Cavour, Patrimonio dell’Umanità Unesco” ha commentato a tal proposito Tomaso Zanoletti, Presidente dell’Enoteca Regionale Piemontese Cavour.