20 giugno 2016

Arlecchino di Picasso alle Galleria d’Italia di Napoli

La mostra della settimana

Arlecchino con specchio di Picasso

Le Gallerie d’Italia in via Toledo a Napoli ospitano una mostra che mette sotto i riflettori uno dei capolavori più conosciuti di Pablo Picasso: “Arlecchino con specchio” (“Arlequin au miroir”).

Il dipinto proveniente dal Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid resterà a Palazzo Zevallos Stigliano, la sede museale di Intesa Sanpaolo partenopea, fino all’11 settembre 2016.

La tela fa parte della serie dei grandi “Arlecchini seduti” realizzati nel corso del 1923 ma della classica maschera veneziana ha solo il cappello a due punte. Al posto del tradizionale costume a scacchi colorati, il fanciullo del quadro indossa la calzamaglia tipica di un acrobata e il volto malinconico ricoperto dal cerone è quello di Pierrot.

Questa contaminazione rende l’opera ancora più straordinaria, perché rimanda alla prima produzione di Picasso, al cosiddetto “periodo blu e rosa” dove compaiono, insieme agli artisti del circo – acrobati, pagliacci e saltimbanchi – proprio le due maschere di Arlecchino e Pierrot, che simboleggiano la condizione emarginata dell’artista.

La cristallina bellezza e la misura di questa immagine, che sprigiona malinconia e tenerezza, derivano dal confronto di Picasso con le antiche pitture romane, ammirate nella sua visita del 1917 a Pompei.

A Napoli Picasso si interessò tanto alle antiche pitture di Pompei quanto alla tradizione iconografica della figura di Pulcinella e tra il 1922 e il 1924 condivise questi temi con altri artisti come Gino Severini e André Derain, divenuti anch’essi straordinari interpreti, nei loro Arlecchini, Pierrot e Pulcinella, del fascino che continuava a esercitare la Commedia dell’Arte, vista come una grande metafora della vita stessa.

L’iniziativa segna il secondo appuntamento con L’Ospite illustre, la rassegna – avviata con il Ritratto d’uomo di Antonello da Messina, conservato a Palazzo Madama di Torino – che si prefigge di presentare al pubblico delle Gallerie d’Italia, in brevi e ricorrenti eventi espositivi, un’opera di grande rilievo proveniente da collezioni prestigiose o da musei o chiese, in un rapporto di scambio e collaborazione con importanti istituzioni culturali nazionali o estere.

La presenza a Napoli di questi capolavori è tanto più significativa in quanto sia le opere sia gli autori – Antonello e Picasso – rivelano un legame privilegiato con la città e con la sua storia culturale e artistica.

Il 3 luglio 2016 l’ingresso alla collezione e all’“Arlecchino con specchio” di Picasso è gratuito in occasione della prima domenica del mese.

Arlecchino con specchio di Picasso

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.