2 marzo 2012

Architettura, nobel alla Cina

Wang Shu si aggiudica il Pritzker Prize 2012

Wang Shu

Subito dopo gli Oscar del cinema, ecco quelli che vengono considerati gli Oscar dell’architettura.

Il Pritzker Architecture Prize 2012, il più importante riconoscimento internazionale del settore conferito dalla Hyatt Foundation di Chicago, getta luce per la prima volta sulla Cina.

Il portoghese Eduardo Souto de Moura cede il testimone all’architetto cinese Wang Shu, nato nel 1963 nella provincia dello Xinjiang e laureato presso l’Istituto di Tecnologia di Nanchino.

Wang è sposato all’architetto Lu Wenyu e la coppia ha fondato nel 1997 l’Amateur Architetture Studio, che ha realizzato negli anni opere per far capire ai cinesi la portata del patrimonio storico e artistico che stanno distruggendo.

Fiore all’occhiello dei suoi progetti, il Museo di Storia di Ningbo, realizzato con pietre, vecchi archi e tetti.
“All’inizio le autorità locali odiarono questo materiale vecchio e di recupero - ha spiegato Wang - ma poi la gente ha cominciato ad apprezzare il modo in cui il museo ricordava nella sua stessa costruzione i 30 villaggi distrutti in nome del progresso e le autorità mi hanno presentato scuse formali”.

Museo di Storia di Ningbo

La cerimonia di premiazione è in programma a Pechino il prossimo 25 maggio.
“Il fatto che un architetto cinese sia stato selezionato dalla giuria – ha dichiarato Thomas J. Pritzker, presidente della Hyatt Foundation rappresenta la consapevolezza del ruolo che la Cina giocherà nello sviluppo dell’architettura nel futuro e dell’importanza che l’urbanizzazione asiatica rappresenta per questo paese e per il mondo intero”.

Non resta a Wang Shu che decidere come mettere a frutto il premio in denaro di 100.000 dollari previsto dal Pritzker Prize.

www.pritzkerprize.com

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.