Luxgallery > Tempo Libero > Shopping > Boutique > Arabi e shopping di lusso a Milano: “Belle queste cose, compro il negozio”

Arabi e shopping di lusso a Milano: “Belle queste cose, compro il negozio”

Shopping di lusso a Milano: quanto spendono, dove spendono e come spendono gli arabi

milano shopping arabi

Si conferma il connubio shopping di lusso e quadrilatero della moda milanese; soltanto pochi giorni fa un arabo è entrato in una boutique extra lusso meneghina e, affascinato dalla merce in esposizione, ha deciso di acquistare tutto ciò che era presente in negozio, spendendo nel giro di poche ore circa un milione di euro.

Jacob Abrian, 25 anni, è il giovanissimo ceo della Camera della moda che comprende i 22 Paesi della Lega Araba, ha spiegato quali siano le abitudini degli arabi e il loro approccio allo shopping di lusso nel nostro paese. “Fino al 2019 la spesa dei Paesi arabi per la moda del segmento di superlusso, il business, cioè sarà di 390 miliardi di dollari. E la moda italiana per noi è molto interessante. Intanto gli arabi adorano l’Italia e gli italiani. Lo vedono come un luogo pieno di arte e di bellezze. E poi la moda, qui, ha una qualità e un artigianato esclusivo, il concetto di “fatto a mano” ha conquistato gli sceicchi disposti a spendere qualsiasi cifra per un capo italiano“.

Sensibili le cifre che questo segmento top level è disposto a spendere per la moda italiana: “Mediamente le arabe che vengono a fare shopping spendono una media di 40/50mila euro al giorno. Qualche settimana fa un arabo è entrato in un negozio del Quadrilatero ha trovato interessante la merce e ha comperato tutta quella esposta in negozio spendendo un milione di euro in poche ore. Gli arabi vogliono prevalentemente le grandi griffe italiane, Gucci, Prada, Dolce e Gabbana, a volte se vedono qualche griffe meno nota di cui si innamorano comperano. Ma è più difficile“.  Il periodo di punta dello shopping è il post Ramadam e Milano e Parigi sono le mete favorite, in quanto il clima è migliore.