15 ottobre 2014

Amal Clooney ad Atene per lavoro

In prima linea per la restituzione dei marmi del Partenone

Amal Clooney a Atene

Sono giorni che si parla dell’impegno che la neo signora Clooney sta mettendo come consulente legale del governo greco per la restituzione dei famosi fregi del Partenone da parte della Gran Bretagna che da quasi 200 anni li conserva nel British Museum di Londra.

Archiviati i fasti del matrimonio veneziano, e dopo una mini luna di miele, George Clooney e Amal Alamuddin sono tornati subito al lavoro.
Il primo è volato negli Stati Uniti per la promozione del film Tomorrowland, mentre la gentil consorte è sbarcata da qualche ora in Grecia, insieme al collega Geoffrey Robertson, per trovare una soluzione che chiuda la lunga diatriba sui cosiddetti “marmi di Elgin”.

Il programma di Alamuddin e Robertson ad Atene prevede un incontro con il premier Antonis Samaras, il vice premier e ministro degli Esteri Evanghelos Venizelos e il ministro della Cultura Constantinos Tassoulas. I due legali visiteranno anche l’Acropoli e il Partenone per poi tornare a Londra domani, 16 ottobre.

Portati a Londra nel 1983, i fregi sono oggetto di un querelle che si trascina da anni e, al momento, la Grecia sta aspettando una risposta da Londra su una proposta di mediazione dell’Unesco per risolvere il contenzioso.Amal Alamuddin diventa Amal Clooney

Il lavoro di Amal Alamuddin, o meglio Amal Clooney come si legge dal sito dello studio legale londinese, Doughty Street Chambers, dove lavora, in favore del governo greco andrebbe avanti dal 2011 e si sarebbe ora arrivati a fase delicata tanto che ad Atene avrebbero preferito svolgere l’incontro in segretezza. Cosa che però, non è stato possibile, proprio per la presenza di Amal.

La questione dei marmi del Partenone era stata messa sotto i riflettori anche da George Clooney in occasione della presentazione del film Monuments Men durante la 64.ma Berlinale.
“Restituire i marmi è la cosa giusta da fare” aveva detto allora l’attore e, a meno di un anno, l’affascinante avvocatessa britannica sta perorando proprio questa causa. Quando si dice avere gli stessi valori.

Amal Alamuddin Clooney ad Atene

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.