Luxgallery > Tempo Libero > Spettacoli > Musica > Addio a Prince. Il mondo piange la star morta a 57 anni

Addio a Prince. Il mondo piange la star morta a 57 anni

Messaggi di cordoglio da Obama agli amici designer

prince-super-bowl-2007_01

Anno nero il 2016 per la musica.
Mella mattinata di ieri, 21 aprile 2016, è morto Prince.

Il cantante si è spento a Paisley Park, nella sua casa/studio di registrazione a Chanhassen, in Minnesota, vicino alla sua città natale, Minneapolis, probabilmente per un’overdose.

Dopo David Bowie a inizio gennaio, il mondo della musica deve dire addio a un’altra delle più popolari rockstar degli ultimi decenni. Proprio per questo, da quando il sito TMZ ha diffuso la notizia, il mondo ha cominciato a tingersi di viola in onore di uno dei suoi dischi più famosi.

Le sue Kiss, Parade e Purple Rain, solo per citarne alcune, sono state colonna sonora di intere generazioni.

Nonostante un malore avuto pochi giorni fa che lo avevano portato a annullare qualche data del tour, il portavoce di Prince aveva smentito che ci fossero problemi gravi di salute adducendo l’atterraggio di emergenza del jet del cantante a un banale mancamento. Proprio per questo la notizia della morte di Prince a soli 57 anni ha spiazzato i milioni di fans e i suoi colleghi e amici, il Presidente degli Stati Uniti in primis: “Pochi artisti hanno influenzato il sound e la traiettoria della musica pop in modo più distintivo, e in pochi hanno toccato come lui ha saputo fare l’anima di così tanta gente con il proprio talento – ha scritto Obama su Facebook – uno strumentista virtuoso, un geniale leader e un musicista entusiasmante: Una volta Prince disse che uno spirito forte trascende qualsiasi regola, e nessuno aveva uno spirito più forte, creativo e deciso del suo”.

Anche il mondo della moda si è stretto intorno alla famiglia di Prince ricordandolo con cordoglio e ammirazione.
Istrionico e anticonformista, il suo look è stato fonte d’ispirazione di mode e tendenze. La sua immagine sul palco, e non solo, ha reso Prince una vera e propria icona indiscussa e indimenticabile.

Prince, morto a 57 anni - performance Versace x H&MNonostante Prince avesse da tempo optato per una vita lontana dai riflettori, concerti a parte, si era visto spesso seduto in prima fila alle sfilate più importanti come quelle di Chanel, John Galliano e Yves Saint Laurent e ricordiamo l’esibizione in occasione del lancio della capsule collection di Versace per H&M nel 2011.

Pizzi, colori sgargianti, volant, bandane e make up. Cercare di codificare lo stile di Prince è un’impresa ardua e lo sanno bene gli stilisti da sempre vicini alla star da Tommy Hilfiger a Donatella Versace.

“Un giorno triste. Prince è stato uno degli artisti più prolifici e rappresentativi del nostro tempo – ha detto Hilfiger appena appresa la morte dell’amico. – Prese ispirazione dalla capacità di fondere moda e musica propria di Jimi Hendrix e James Brown. La sua musica e il suo senso dello stile non potrà che rimanere nei nostri cuori e nelle nostre menti per sempre. Mancherà a tutti”.

“Sto piangendo – ha detto invece Donatella Versace. – Mi ritornano alla mente tutti i ricordi dei momenti passati insieme. Come quella volta che affittò un club, solo per lui e per me. Abbiamo ascoltato la sua musica e parlato delle nuove generazioni. I giovani erano così importanti per Prince. Devono seguire il suo esempio, credere sempre nel loro cuore, rispettare la propria anima senza mai rinunciare alla propria individualità. Lo amerò per sempre”.

Prince, morto a 57 anni - con la sua amica Donatella Versace