26 marzo 2015

50 Sfumature di nero, ufficiale l’addio di Sam Taylor Johnson

Non sarà la regista del sequel di 50 Sfumature di grigio

Sam Taylor-Johnson, Jamie Dornan e Dakota Johnson

Mentre le voci sull’addio di Jamie Dornan alias Christian Grey al sequel di 50 Sfumature di grigio si sono rivelate infondate, come dichiarato dal diretto interessato, l’altro gossip sulla pellicola dei record si è dimostrato vero.

Con una dichiarazione ufficiale a Variety, Sam Taylor-Johnson ha annunciato che non dirigerà 50 Sfumature di nero.

“La regia di 50 Sfumature di grigio è stato un viaggio intenso e incredibile per il quale sono enormemente grata. Devo ringraziare per questo la Universal. Ho costruito rapporti stretti e duraturi con il cast, i produttori e la troupe e soprattutto con Dakota e Jamie. Mentre io non tornerò a dirigere i sequel, auguro tutto il successo possibile a chi si prenderà in carica le eccitanti sfide del secondo e terzo film”.

Come si nota, la regista 48enne, che proprio ieri si trovava a Los Angeles con Dornan come documentato sul suo Instagram, nel suo messaggio di commiato non ha fatto nessun riferimento all’autrice dei romanzi, E.L. James, con cui ha lavorato a stretto contatto durante le riprese.

Sam Taylor-Johnson e Jamie Dornan ieri su Instagram

Questo a confermare che la Johnson avrebbe abbandonato il progetto Fifty Shades proprio a causa delle continue discussioni con la scrittrice inglese, che nel 2011 per 5 milioni di dollari ha ceduto alla Universal i diritti dei suoi tre libri, in cambio però del controllo creativo del film e che ora pare abbia specificatamente chiesto allo studios di sceneggiare i due sequel.

In tempi non sospetti, una fonte all’ambiente aveva spifferato: “Sam non tornerà per i sequel di Cinquanta Sfumature. Vuole mollare e l’Universal sa che è la decisione giusta. Il suo rapporto con Erika è diventato assolutamente tossico – si odiano e si accusano a vicenda per i problemi del film”.

Uno dei motivi dei dissapori riguardava le scene di sesso che la scrittrice avrebbe voluto più esplicite e più fedeli ai suoi romanzi, e che forse vedremo nel dvd, mentre Taylor-Johnson avrebbe spinto per un approccio più leggero.

Sam Taylor-Johnson e Jamie Dornan e Dakota Johnson sul set di 50 sfumature di grigio

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.