22 gennaio 2015

50 Sfumature di grigio, le scene hot che non vedremo

Più amore e meno sesso nel film con Jamie Dornan e Dakota Johnson

50 Sfumature di grigio, le scene hot

Chi ha letto -e riletto- 50 Sfumature di grigio si aspetta di vedere sul grande schermo tutte le scene descritte copiosamente da E. L. James nel romanzo, soprattutto quelle riguardanti gli innumerevoli incontri hot tra i due protagonisti.

Le fan di Christian Grey e Anastasia Steele, però, dovranno mettersi il cuore in pace.

Nonostante il film abbia ottenuto dalla MPAA (Motion Picture Association of America), il Rating R, che vieta l’ingresso al cinema ai minori di 17 anni non accompagnati, non mostrerà gran parte delle scene bollenti del libro.

E’ Variety a confermare che la pellicola in uscita nelle sale italiane il 12 febbraio sarà più romantica che erotica.

Nell’articolo, la regista Sam Taylor-Johnson ammette che non ci saranno le scene più calde, come quella che vede Grey e Ana alle prese con un assorbente interno, la cui trasposizione cinematografica “non è mai stata nemmeno presa in considerazione”.

A spiegare il motivo di questi tagli ci ha pensato il produttore Michael De Luca: “Il libro ha bisogno di metterti nei panni di Ana per coinvolgerti. Molte descrizioni sono letterali. Il film non aveva bisogno di farlo, è un medium completamente differente”.

Una prima bozza della sceneggiatura firmata da Kelly Marcel, ritenuta troppo spinta e destinata ad essere vietata ai minori  è stata bocciata dalla Universal, che non aveva intenzione di rinunciare a una grande fetta di pubblico.

La seconda revisione, più soft, è stata approvata anche da E.L. James. “Cinquanta Sfumature di Grigio è prima di tutto una romantica storia d’amore, e il sesso ne rappresenta solo una parte. Le persone che non hanno letto i libri potrebbero rimanere sorpresi dal fatto che non ci sia così tanto sesso sullo schermo, ma questo è perché non sono andati oltre le notizie dei media, che hanno la tendenza a ingigantire tutto. Sono abbastanza sicura che i milioni di fan che hanno letto la trilogia, invece, penseranno che ci sia abbastanza sesso.”

“Direi 50/50″, ha detto Taylor-Johnson, sulle percentuali di sesso e non sesso nel film. “Penso che le scene di sesso siano parte integrante della storia. Non sono gratuite. Delineano la storia”.

De Luca ha poi confessato che la scena hot più intensa tra Christian e Ana nel film, è quella del loro ultimo incontro. “La scena di cui abbiamo discusso molto è stata quella finale, in cui Ana chiede a Christian di farle provare il massimo dolore per vedere quanto male può fare. E’ il momento in cui Christian si avvicina di più al suo lato da dominatore. La performance di Jamie in quella scena è stata un miracolo. Si è lasciato trasportare in quel momento”.

Jamie Dornan su Variety

Il protagonista Jamie Dornan, che ha guadagnato la cover della rivista, ha confermato che non ci saranno nudi integrali ma di aver usato un specie di sacchetto color carne durante le riprese, per coprire le sue nudità.
“Hanno visto quasi ogni angolo del mio corpo, tranne le parti basse. Era tipo uno di quei piccoli sacchetti che Robin Hood o chiunque altro tenevano legati alla cintura. Non copriva anche dietro. È piccolo. Cioè, voglio dire, non è piccolo, perché doveva contenere parecchio!”

Il bel Christian Grey, che ovviamente ha letto tutti i tre libri, ha poi rivelato che sul set è stato affiancato da un vero dominatore che lo ha aiutato nell’atteggiamento da tenere. “C’è probabilmente una tecnica per utilizzare una frusta. Non ero molto portato. Ma alla fine ce l’ho fatta. E’ davvero come pescare”, ha detto.

Il 33enne nordirlandese ha poi ammesso le sue difficoltà nel mimare le espressioni giuste durante le scene hot: “È la cosa peggiore che si possa immaginare. Per un sacco di ragioni la gente vorrebbe mantenere privata la sua ‘sex face’. L’idea che milioni di persone la guarderanno… Spero che passi tutto il più presto possibile!”

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.