15 febbraio 2015

50 Sfumature di grigio, la colonna sonora

Per rivivere le emozioni del film

50 Sfumature di grigio

Anche se le recensioni sul film più atteso dell’anno, 50 Sfumature di grigio, soprattutto quelle raccolte alla Berlinale durante la sua premiere mondiale non siano state delle più esaltanti, critica e fan sono rimasti positivamente colpiti dalla colonna sonora del film.

Uscita una settimana fa, la soundtrack della pellicola più discussa dell’anno con Jamie Dornan e Dakota Johnson nei panni di Mr Grey e la sua Ana, ha già scalato le classifiche di tutto il mondo.

Love Me Like You Do di Ellie Goulding, è il brano principe della compilation, che comprende 16 canzoni, tra cui brani di Rolling Stones, Frank Sinatra e Annie Lennox, ma anche Earned it di The Weeknd, nel cui video abbiamo ammirato la dolce Anastasia Steele in versione bondage.

A decretare il successo, poi, due successi della Queen del pop, Beyoncé, che appositamente per Fifty Shades ha realizzato due remix delle sue hit Crazy in Love e Haunted.

50 Sfumature di grigio, la colonna sonora

Ecco la tracklist completa:
I Put A Spell On You (Fifty Shades of Grey), Annie Lennox
Undiscovered, Laura Welsh
Earned It (Fifty Shades Of Grey), The Weeknd
Meet Me In The Middle, Jessie Ware
Love Me Like You Do, Ellie Goulding
Haunted (Michael Diamond Remix), Beyoncé
Salted Wound, Sia
Beast Of Burden, The Rolling Stones
I’m On Fire,  AWOLNATION
Crazy In Love (2014 Remix), Beyoncé
Witchcraft, Frank Sinatra
One Last Night, Vaults
Where You Belong, The Weeknd
I Know You, Skylar Grey
Ana And Christian, Danny Elfman
Did That Hurt?, Danny Elfman

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.